. Calzaturieri al confronto con l'Alternanza Scuola Lavoro

Incontro a Villanova del Ghebbo con gli operatori del settore e il mondo della scuola

La Cna Rovigo crede nelle potenzialità delle eccellenze polesane e ha messo a punto un incontro con le imprese del settore calzaturiero e il mondo scolastico degli Istituti Tecnici sul tema dell'alternanza scuola-lavoro.

Grande la partecipazione al meeting organizzato in collaborazione con Comune di Villanova del Ghebbo e al quale hanno partecipato le imprese di Villanova del Ghebbo, Fratta Polesine e Lendinara per parlare sulle metodologie opportune per dare prospettiva a un settore d'eccellenza come quello della calzatura.

La sfida delle imprese è l'evoluzione e il ri-orientamento alla ricerca, alla qualità e all'innovazione, per rispondere alle nuove esigenze richieste dalla competizione globale, partendo dall'informazione e dalla formazione delle future risorse umane.

"È una predisposizione a lavorare in modo tecnico - commenta il sindaco Gilberto Desiati - condividendo il know-how dell'impresa con le idee degli studenti: uno scambio ideale per tirar fuori dei professionisti del settore - continua Desiati -. Fare alternanza scuola - lavoro fa bene alla scuola, che interagisce con il mondo del lavoro, ma anche alle imprese, che possono capire che tipo di comunicazione attuare per coinvolgere i giovani".

Attraverso l'incontro, molto partecipato, si è convenuti sull'importanza di una strategia comune per incominciare a fare cultura territoriale e del lavoro, coinvolgendo le famiglie e accompagnando i ragazzi nella crescita, per prendere determinate decisioni adottando piccole responsabilità quotidiane.

La linea da seguire è l'individuazione di opportunità e dei mezzi più appropriati per sostenere questi momenti di incontro e scambio tra eccellenze, territorio e capitale umano: openday e progetti di alternanza scuola-lavoro sono mezzi operativi per perseguire l'ampio disegno strategico della Confederazione Nazionale dell'Artigianato di Rovigo.

CNA, in adesione agli strumenti proposti dalla Camera di Commercio Delta Lagunare, punta sull'attivazione di progetti di larghe vedute, che valorizzino l'orientamento delle famiglie e dei ragazzi a un avvicinamento all'eccellenza del settore. Per sostenere tale aspettativa, sono state attivate collaborazioni di ampio respiro anche oltre territorio polesano, creando sinergie tra scenari, e partenariati qualificati come quello attivato con il Politecnico Calzaturiero di Riviera del Brenta.

Le scuole secondarie di secondo grado rappresentano la prima vera scelta di vita degli adolescenti, dove hanno modo di crescere e sperimentare il percorso verso la vita adulta. Occorre capire quanto questi percorsi siano liberi e quanto, invece, dipendano da condizionamenti dovuti alla famiglia o al gruppo di amicizie. "Per questo motivo - rafforza Alessandro Monini - è importante creare occasioni di apertura e incontro con le famiglie per far conoscere il settore calzaturiero e le reali opportunità che offre e veicolare l'importanza di un lavoro integrato, oltre che dell'attivazione di iniziative nei confronti delle scuole".

"La capacità di orientare i nostri ragazzi inizia fin dalla classe terza superiore, facendo maturare l'interesse verso il mondo del lavoro - condivide Isabella Sgarbi dirigente dell'Itis di Rovigo -. L'istituto Tecnico Tecnologico che gestisco è sensibile verso queste tematiche, ma ci devono credere anche le famiglie! Il diminuito tasso di natalità e la grande riforma del sistema scolastico del 2010 ha allungato a cinque anni la durata del percorso di studi degli Istituti Professionali, demotivando le iscrizioni". Piergiovanni Buson, responsabile Cna Federmoda commenta: "è fondamentale creare continuità, collaborazione tra sistemi, per sfatare i falsi retaggi culturali. Il mondo della calzatura di oggi lavora con e per grandi marchi: necessita di figure qualificate, predisposte e appassionate e questo interesse si può attivare solamente attraverso un orientamento continuo, efficace".

CNA Rovigo si addentra nell'operativo, coinvolgendo anche studi professionali e ha attivato una collaborazione con lo Studio Mazzetto di Villanova del Ghebbo, per affiancare le imprese e le scuole nell'attivazione di percorsi di alternanza scuola-lavoro. Per le imprese che non fossero iscritte al Registro Nazionale per l'Alternanza Scuola Lavoro e per coloro i quali volessero avviare la convenzione con l'Istituto Scolastico, la Preside Sgarbi dell'I.T.T. F. Viola si è resa disponibile anche durante il periodo estivo, cogliendo l'importanza dell'opportunità e dell'imminente esigenza formativa di giovani e imprese. È in fase di definizione operativa un momento di incontro tra famiglie, scuola, imprese e istituzioni, in agenda per i prossimi mesi autunnali.

Per ogni informazione, gli uffici di CNA restano a disposizione: direzione@cnaro.it