. Il Comitato Centrale dell'Albo approva importi e modalità di pagamento.

Scadenze, problematiche e incontri programmati sul territorio.

 

"Il Comitato Centrale dell'Albo degli Autotrasportatori ha approvato gli importi e le modalità di pagamento del relativo contributo riferito al 2019".

Lo comunica Dario Panin, Portavoce degli autotrasportatori CNA, il quale sottolinea che gli importi sono invariati rispetto agli attuali, mentre l'unica novità introdotta riguarda le modalità di   pagamento: sarà infatti nuovamente possibile pagare la quota tramite bollettino postale cartaceo .

"Si tratta di una modifica sollecitata dalla CNA - spiega Panin -, unica fra quelle dell'autotrasporto artigiano, che fin dal 2012 si è battuta per il ripristino   di tale modalità di pagamento intervenendo presso i vari Ministeri   in cui, pur condividendo la necessità di monitorare attentamente la regolarità dei versamenti, nonché la necessità di fare dell'innovazione digitale uno degli obiettivi principali nei rapporti con la Pubblica Amministrazione, si è sollevata la questione che la limitazione delle procedure di versamento rappresentasse una gratuita restrizione per tutte quelle migliaia di piccole e piccolissime imprese che ancora hanno difficoltà nell'operare attraverso le procedure informatiche".

 

La quota 2019, e le quote relative agli anni precedenti (eventualmente non pagate), potranno quindi essere pagate - afferma Dario Panin -, sempre previa registrazione ed accesso al portale dell'Albo ( www.alboautotrasporto.it ) in due modalità: a partire dal 5 novembre in poi (come negli anni precedenti), direttamente on line, attraverso l'apposito servizio di "Pagamento quote" presente sul portale www.alboautotrasporto.it , ove sarà possibile pagare tramite carta di credito Visa, Mastercard, carta prepagata PostePay o Poste Pay Impresa, conto corrente BancoPosta online; dal 3 dicembre 2018 in poi attraverso il medesimo servizio di "Pagamento quote" presente sul portale, ove sarà possibile stampare un bollettino postale cartaceo precompilato, generato automaticamente dal sistema con l'importo dovuto per l'anno 2019 e per gli eventuali anni pregressi, che l'utente dovrà pagare presso un qualsiasi ufficio postale.

Anche nel caso di pagamento tramite bollettino postale cartaceo, gli estremi dell'avvenuto versamento saranno automaticamente trasferiti sul Portale dell'Albo senza alcun altro onere per l'impresa.

Il versamento della quota dovrà avvenire entro e non oltre il 31 dicembre 2018.

"Questa scadenza e le problematiche che attanagliano il settore dell'autotrasporto, come il costo del gasolio - conclude Dario Panin - saranno al centro di alcuni incontri che come CNA stiamo organizzando nel territorio" .