CREAZIONE D'IMPRESA

I VANTAGGI PER LE NEO IMPRESE CHE ADERISCONO A CNA

OPPORTUNITA’ O PURO RISCHIO?

Le statistiche lo confermano: sono in tanti a tentare la strada di mettersi in proprio, ma sono anche in tanti a chiudere l’attività in breve tempo.

L’impresa non si crea da un giorno all’altro e una buona idea d’impresa non si può improvvisare. Prima di pensare di vendere un prodotto o un servizio occorre conoscere cosa desidera il cliente. E’ quindi di fondamentale importanza produrre in base alle esigenze del consumatore e non produrre qualunque cosa, anche se di qualità, e poi cercare di venderla al consumatore.

Non esiste impresa senza rischio: il pericolo che qualcosa non vada per il verso giusto è collegato all’idea stessa di mettersi in proprio. Se il rischio quindi non si può eliminare lo si può tuttavia calcolare.

Ecco perché CNA, attraverso i suoi consulenti, effettua un’analisi dell’idea imprenditoriale attraverso la redazione del “business plan”, i quale:

  • Consente di verificare la reale fattibilità dell’iniziativa sotto diversi profili, da quello tecnico e commerciale a quello economico e finanziario;
  • Rappresenta un “biglietto da visita” insostituibile per qualsiasi contatto con i potenziali finanziatori;
  • Costituisce una guida operativa per i primi periodi di gestione.

L’assistenza e la consulenza offerta da CNA in fase di start-up permette di ridurre ragionevolmente il rischio di un probabile fallimento del progetto d’impresa.

 

OSTACOLO DA SUPERARE: LA BUROCRAZIA

In Italia le procedure amministrative per avviare un’attività costituiscono un vero e proprio labirinto. Il tutto poi si rende ancor più complicato dal fatto che molti procedimenti subiscono a volte significativi cambiamenti a livello regionale o addirittura provinciale e comunale.

CNA aiuta l’impresa a trovare le informazioni giuste:

  • Sulle autorizzazioni da richiedere per ogni singola attività (atti, autorizzazioni, licenze, denunce, visti, nulla osta, concessioni, prese d’atto ecc.);
  • Sull’iter procedurale da seguire (ad esempio alcune autorizzazioni devono essere chieste prima di iniziare l’attività, altre dopo);
  • Sui formulari e la modulistica da completare per ottenere l’autorizzazione o inoltrare la comunicazione;
  • Sugli enti a cui presentare la domanda (Camera di Commercio, Comune, Regione, Asl, Vigili del Fuoco ecc.)

 

FARE EMERGERE LE SPECIALITA’

Nella Regione Veneto oltre 140.000 imprese sono artigiane. La rilevanza economica del settore non è soltanto dal punto di vista numerico ma anche in riferimento alle competenze nell’ambito delle produzioni che specializzano il nostro territorio, come le calzature, il vetro, l’alimentare, la meccanica ed altro.

CNA affianca le imprese nella promozione della loro specialità artigianale, non solo attraverso l’iscrizione presso Registri Regionali che promuovono la qualità di determinati prodotti e processi produttivi o la storicità delle imprese artigiane, ma anche attraverso lo sviluppo dei distretti produttivi.