SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO E AMBIENTE

CULTURA DELLA SICUREZZA: UN VALORE DA CRESCERE INSIEME

Il numero imponente di infortuni sul lavoro registrato ogni anno pone la materia della sicurezza e della salute nei luoghi di lavoro come un elemento prioritario ed assoluto dell'impresa.
L’evoluzione della normativa in materia di sicurezza (alimentare, ambientale e sui luoghi di lavoro) ha recentemente subito una notevole accelerazione dettata, soprattutto, dal verificarsi di eventi dannosi per la salute dell’uomo e dell’ambiente, tra i quali si citano: intossicazioni alimentari, erroneo smaltimento dei rifiuti, incidenti sui luoghi di lavoro e malattie professionali.
CNA è impegnata nella divulgazione della cultura della sicurezza e della prevenzione, certa che questa possa rappresentare un valore aggiunto per le aziende.
Attraverso l’organizzazione di momenti di incontro con gli imprenditori, CNA si pone l’obiettivo di fornire al datore di lavoro le conoscenze e le competenze necessarie a promuovere la sicurezza sui luoghi di lavoro, come processo strategico di gestione aziendale, finalizzata ad accrescere la competitività sul mercato e la valorizzazione delle proprie risorse aziendali.

 

SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO: COSTO O OPPORTUNITÀ?

Per impedire le violazioni, il legislatore ha provveduto ad un inasprimento delle pene, sia di carattere amministrativo che penale:
- mancata applicazione del piano HACCP: ammenda da € 1.000 a € 6.000;
- mancata iscrizione al SISTRI: ammenda da € 2.600 a € 15.000 (rifiuti non pericolosi) e da € 15.500 a € 93.000 (rifiuti pericolosi);
- mancata valutazione dei rischi: arresto da 3 a 6 mesi o ammenda da € 2.500 a € 6.400;
- mancata valutazione dello stress lavoro-correlato: arresto da 3 a 6 mesi o ammenda da € 2.500 a € 6.400;
- mancata formazione dei lavoratori: arresto da 2 a 4 mesi o ammenda da € 1.200 a € 5.200;
- mancata nomina del medico competente: arresto da 2 a 4 mesi o ammenda da € 1.500 a € 6.000.

Tali pene, sommate al periodo di recessione dovuto alla crisi economica, possono significare anche la chiusura dell’attività. Inoltre, nel caso in cui si verifichi un danno alla salute dei lavoratori o dei consumatori, o un danno ambientale, le sanzioni erogate spesso sono tali da condurre un’azienda al fallimento, qualora l’imprenditore non sia in grado di dimostrare di aver posto in essere tutte le misure atte a impedirlo.
L’adempiere agli obblighi previsti dalle norme in materia di sicurezza viene generalmente percepito dalle imprese come costo da sostenere per evitare di incorrere in provvedimenti amministrativi o penali.
Tuttavia, saper gestire correttamente le problematiche della sicurezza consente di apportare un miglioramento delle condizioni lavorative, da cui scaturisce una graduale riduzione dei rischi ed una aumento dell’efficienza e della produttività aziendale.

 

CNA SICUREZZA:  UNO STAFF TECNICO MULTIDISCIPLINARE

CNA Sicurezza è composta da un gruppo di tecnici con preparazione multidisciplinare ed esperienza pluriennale, e vanta della collaborazione con: rappresentanti di Enti e Istituzioni (ASL, SPISAL, ARPAV, VVF, DDL), esperti del settore della sicurezza, medici specialisti qualificati in medicina del lavoro e pronto intervento, laboratori di analisi.
I professionisti della sicurezza hanno l’obiettivo di promuovere l’adeguamento delle norme in azienda, organizzando procedure e strumenti per la prevenzione dei rischi.
Mediante la presenza degli uffici dislocati sul tutto il territorio polesano, CNA garantisce alle imprese una copertura completa per tutte le esigenze in materia di sicurezza:

  • - consulenza preventiva e personalizzata;
  • - aggiornamento sugli obblighi normativi;
  • - espletamento degli adempimenti;
  • - attività di informazione, formazione ed addestramento;
  • - rappresentanza delle imprese presso Enti e Istituzioni;
  • - gestione di contenziosi.

 

I SERVIZI DI CNA PER LA GESTIONE DELLE PROBLEMATICHE AMBIENTALI NELLE AZIENDE

Le problematiche ambientali sono ormai parte del paino di gestionale generale dell'impresa e contribuiscono a migliorarne l'immagine interna ed esterna: Il D. Lgs. 152/2006 e successive modifiche e integrazioni, ha introdotto il concetto della "VALUTAZIONE AMBIENTALE STRATEGICA", concernente e degli impatti significativi sull'ambiente, da parte delle imprese operanti sul territorio e dei privati cittadini, e la creazione di piani e programmi per raggiungere l'obiettivo di "garantire un elevato livello di protezione ambientale"

Il Sistema CNA Rovigo, attraverso il proprio Ufficio Ambiente, è a disposizione con tutte le informazioni ed i servizi, nel rispetto del D. Lgs. 152/2006, di tutte le imprese che hanno l'obbligo di osservare gli adempimenti da esso previsti e che riguardano principalmente:

TUTELA DELL'ACQUA: Autorizzazioni per scarichi idrici industriali, commerciali e artigianali

TUTELA DELL'ARIA: Autorizzazioni per emissioni in atmosfera (per nuovi impianti e aggiornamento di quelli esistenti) per attività di saldatura, verniciatura, aspirazione polveri, ecc., con campionamenti periodici delle analisi

DIFESA DEL SUOLO: normativa rifiuti (tenuta registri carico - scarico, formulario di identificazione, denuncia annuale MUD)

GESTIONE SISTRI: consulenza ed assistenza all'iscrizione, delega per la gestione delle schede di movimentazione e tenuta dei registri cronologici delle imprese.

SISTEMA CONAI: consulenza ed assistenza all'iscrizione, pagamento annuale, ecc.

RAEE: consulenza ed assistenza all'iscrizione, e pagamento del contributo ambientale annuo

ISCRIZIONE ALBO GESTORI AMBIENTALI per il trasporto di rifiuti in conto proprio

ANALISI CHIMICHE dei rifiuti

SMALTITORI E TRASPORTATORI: Assistenza e consulenza, pratiche tecnico - amministrative per le autorizzazione al trasporto, stoccaggio e trattamento dei rifiuti in forma ordinaria e semplificata.

PIANO GESTIONE SOLVENTI: Assistenza al calcolo annuo da inviare alla Provincia per le attività di lavanderia

AMIANTO: Preparazione dei piani per lo smaltimento, rimozione e bonifica dell'amianto in edilizia

VALUTAZIONE AMBIENTALE STRATEGICA: Predisposizione VAS e gestione dei sistemi per la qualità ambientale (es. ISO 14001)

IGIENE DEGLI ALIMENTI: Elaborazione dei piani di autocontrollo HACCP, informazione e formazione del personale