CNA Rovigo




Condividi la pagina

SISTRI: PAGAMENTO CONTRIBUTO ANNUALE ENTRO IL 30 APRILE 2017


Il DL Milleproroghe del 29 dicembre 2016 ha prorogato ulteriormente l’entrata in vigore della piena operatività del SISTRI, confermando tuttavia l’obbligo di iscrizione e del pagamento del contributo per le imprese soggette.



Ricordiamo che tra le imprese soggette all’iscrizione del SISTRI sono inclusi gli enti e le imprese con più di dieci dipendenti produttori iniziali di rifiuti speciali pericolosi derivanti da lavorazioni artigianali.



Il contributo dovuto dovrà essere versato entro il 30 aprile 2017, secondo le modalità previste nel sito www.sistri.it/modalita 

 

 

 

Per conoscere l’importo visitare la pagina www.sistri.it/importi

Dopo aver effettuato il pagamento, l’impresa dovrà comunicarne gli estremi accedendo all’applicazione “gestione azienda”.



In caso di ritardo od omesso pagamento le sanzioni saranno ridotte del 50%.



Per maggiori informazioni, contattare l’ufficio ambiente e sicurezza della CNA al numero 0425.987605.


PARTONO I CNA POINT

 

Continua >>

A PASQUA COLOMBE ED UOVA ARTIGIANALI E DI QUALITA'

Anche a Pasqua gli italiani scelgono la qualità. Soprattutto a tavola. Lo afferma la Cna Rovigo a seguito di un'indagine condotta a livello nazionale tra imprese della pasticceria e di produzione di cioccolata dove è chiaro il il successo di colombe e uova di cioccolato artigianali. Le vendite di queste superstar sono previste in crescita del 7,5 per cento rispetto all'anno scorso.

 

Quattro famiglie su dieci non hanno dubbi e consumeranno almeno uno dei due prodotti. Una famiglia su dieci non mangerà altro che queste delizie di alta qualità. Senza badare a spese. Per un uovo si spende mediamente intorno ai 40/42 euro al chilo con punte di 80/90; per una colomba fino a 40 euro. In entrambi i casi, un chilo di prodotto riesce a soddisfare le esigenze di almeno 10/12 persone.

 

Il fatturato delle colombe artigianali si attesta tra i sette e gli otto milioni su un mercato che ne vale circa 24. Il giro d'affari delle uova di cioccolato tra gli otto e i dieci milioni rispetto ai 30 complessivi.

 

In confronto al 2016 il giro d'affari delle uova artigianali per la Pasqua 2017 cresce - secondo la stima individuata dall'indagine - di 425mila euro. Rispetto al 2016 il giro d'affari delle colombe artigianali per la Pasqua 2017 cresce di 315mila euro. Aumenta (rispetto alla Pasqua 2016), come è già successo a Natale per il panettone, l'acquisto di colombe (+ 5,5%) e di uova pasquali ( +7,5%) direttamente nelle pasticcerie artigiane. Questa l' opzione del 35% degli italiani che desiderano essere sicuri di assaporare un prodotto di alta qualità: almeno un uovo pasquale o una colomba acquistati in una pasticceria artigiana è presente a tavola il giorno di Pasqua, secondo gli operatori intervistati. Il 9%, porterà a tavola esclusivamente uova o colombe artigianali di alta qualità acquistate direttamente nelle pasticcerie e/o prodotti nei laboratori dolciari. Il 3 % non sceglierà tra uova di Pasqua o colombe ma porterà entrambi i prodotti a condizione che siano di alta qualità artigianale.

 

Per un uovo di Pasqua artigianale gli italiani saranno disposti a spendere mediamente fino a 40/42 euro al kilo con punte di 80/90euro mentre per una colomba artigianale gli italiani saranno invece disposti a spendere fino a 40 euro al kilo. In entrambi i casi si riesce a soddisfare le esigenze di almeno 10/12 persone tenendo conto che la presenza contestuale dei 2 prodotti a tavola consente di "continuare" la degustazione in famiglia anche successivamente al classico giorno di Pasqua


SEI UN AUTOTRASPORTATORE? SCOPRI COME TENERE SOTTO CONTROLLO L'ECONOMIA DELLA TUA ATTIVITA'

 

9 ORE DI FORMAZIONE su ANALISI E GESTIONE DEI COSTI promosse da CNA SERVIZI IMPRESA per tutte le AZIENDE DEL SETTORE AUTOTRASPORTO per conoscere maggiormente l'importanza del saper verificare la reale redditività delle tariffe applicate nella vendita ed un aiuto nel calcolare quel limite "invalicabile" oltre il quale l'azienda lavora in perdita. 

 

 Sono in tutto due mezze giornate, dalle ore 8.30 alle 13.00, che CNA SERVIZI IMPRESA propone a partire da fine aprile, in due sedi distinte:

  

 * a PORTO VIRO - presso la sede CNA in Via Corridoni, 2/a - SABATO 29 APRILE e SABATO 6 MAGGIO

 

 *  a ROVIGO - presso la sede CNA di Via Combattenti Alleati d'Europa, 8 - SABATO 20 MAGGIO e SABATO 27 MAGGIO

 

 

Il costo previsto per i SOCI CNA è di Euro 250,00 - Per i NON SOCI il costo è di Euro 300,00.

 

Per le aziende in regola con i contributi EBAV è previsto un rimborso.

 

I CORSI SARANNO AVVIATI AL RAGGIUNGIMENTO DEL NUMERO MINIMO DI 10 PARTECIPANTI

Continua >>

ATTIVITA' FORMATIVA PER IMPRESE DEL SETTORE EDILE IN COLLABORAZIONE CON EDILCASSA VENETO

Il mercato delle costruzioni attuale, in cui si muove il titolare di una piccola impresa, richiede tempestività e precisione nel prendere le decisioni: sbagliare significa trovarsi in situazioni di marginalità.

 

Queste sono le conseguenze naturali della globalizzazione dei mercati, della progressiva liberalizzazione delle attività economiche.

 

Dalla situazione evidenziata risulta chiaro che aumentando l’offerta sul mercato, il prezzo di vendita viene imposto dalla committenza con una tendenza al ribasso.

 

Il piccolo imprenditore che si trova ad operare all’interno di questo contesto, tende ad essere estremamente pratico, convinto della priorità del lavoro sulla contabilità, per cui tende a trascurare il controllo di gestione per dedicarsi al lavoro tecnico – produttivo.

 

Obiettivo del corso organizzato da CNA SERVIZI IMPRESA in collaborazione con EDILCASSA VENETO pertanto, è quello di fornire al partecipante le conoscenze minime ma indispensabili di cultura d’impresa per effettuare nella propria azienda un’analisi dei costi attendibile.

 

Continua >>

EBAV: SCADE IL PROSSIMO 31 MAGGIO LA RICHIESTA DI CONTRIBUTO A55 - CORSI ANTINCENDIO - PRIMO SOCCORSO - DEFIBRILLATORI

Il contributo in scadenza il prossimo 31 maggio riguarda le spese sostenute nel 2016 per la partecipazione dei titolari e dei dipendenti a corsi per la gestione delle emergenze in tema di sicurezza organizzati anche da Enti o Istituti diversi da quelli convenzionati.

 

I corsi riguardano:


A - corsi di Addestramento/Aggiornamento addetti Antincendio (DM 10/03/98)


B - corsi di Addestramento/Aggiornamento addetti per il Primo soccorso (D.M. 388/03)


C - corsi di Addestramento/Aggiornamento per l’uso dei Defibrillatori (addestramento teorico pratico alle manovre BLS-D) per le aziende cha hanno, per obbligo o per opportunità, adottato tale strumento.

 

I corsi di aggiornamento di cui si punti A) e B) possono essere svolti anche on-line.


I corsi di cui al punto C) devono essere svolti esclusivamente da Soggetti/Centri di formazione accreditati in materia dall singole regioni secondo specifici criteri ed in conformità alle Linee Guida nazionali del 2003 e s.m.i. - Sono escluse tutte le attività formative "on-line".

 

Continua >>